ARCHIVIO GIOVANNI MICHELUCCI

L’archivio di Giovanni Michelucci conservato presso la Fondazione omonima da lui costituita nel 1982, rappresenta una preziosa testimonianza della complessa personalità e temperamento dell’uomo e memoria concreta del pensiero e dell’operato dell’architetto.

Nel suo complesso l’archivio si articola in sei serie documentali:

  • La serie “Disegni” raccoglie 2167 unità, tra schizzi e disegni autografi eseguiti dal 1935 al 1990, riferiti a circa 70 progetti o raccolte. I disegni costituiscono una preziosa documentazione del fare architettonico di Michelucci rappresentando la trascrizione grafica dell’idea progettuale e verifica delle spazialità immaginate. Si tratta del corpus dei disegni a mano libera, realizzati a matita, penna e inchiostro, talvolta a pennello, con qualche velatura di acquerello, attraverso condensazione e rarefazione di segni, preziosa documentazione del fare architettonico di Michelucci.
    La versione digitale della serie è accessibile nel database on-line dell'opera grafica dell'architetto dichiarata Bene culturale di particolare interesse storico sottoposto alla disciplina del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n.42 con provvedimento di dichiarazione di interesse culturale emesso nel 2005 dal Ministero per i beni e le attività culturali – Soprintendenza archivistica per la Toscana.

Michelucci Chiesa Autostrada


La serie "Disegni geometrici" (già inventariati e in corso di digitalizzazione) documenta 64 progetti per un totale di 1300 unità tra spolveri, lucidi, radex, e copie eliografiche che si riferiscono a opere realizzate e studi di progetto dal 1937 al 1990.


La serie "Corrispondenza" comprende le lettere ricevute e le minute di quelle inviate dall’architetto durante l’arco temporale che va dal 1937 al 1990 per un totale di 1730 unità. L’inventario analitico della corrispondenza è stato realizzato nel 2003 nell’ambito del progetto Archivi di Architetti del Novecento con il coordinamento della Sovrintendenza Archivistica per la Toscana.


La serie "Lezioni universitarie" consiste in 120 lezioni tenute dal 1928 presso La Scuola Regia d’Architettura di Firenze che dal 1932 diviene Facoltà di Architettura di Firenze e dal 1948 al 1966 presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna e varie altre università italiane. L’ultima lezione alla Facoltà di Architettura di Firenze su invito degli studenti è del 27 marzo del 1990.

Archivio Giovanni Michelucci - Lezioni Universitarie

 


La serie "Fotografie" si riferisce alle immagini di molte delle opere realizzate dal 1935 ad oggi e ne documenta le diverse fasi di cantiere e di ultimazione, oltre ai materiali utilizzati per riviste e pubblicazioni con molti contributi di fotografi importanti. Ad essa si affianca la serie speciale "Giovanni Michelucci Fotografo" dedicata alle fotografie realizzate direttamente dall'architetto. Queste serie constano di un numero molto consistente di stampe, negativi e diapositive, in parte digitalizzate, su cui si sta avviando un lavoro sistematico di inventariazione e schedatura.

CONDIVIDI