moneta michelucci a San Marino

Una moneta per celebrare Michelucci a San Marino

Print Friendly

Il 13 ottobre 2016 l’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica della Repubblica di San Marino ha emesso una moneta d’oro proof da 2 Scudi dedicata al Santuario della Beata Vergine della Consolazione progettata da Giovanni Michelucci.

La moneta da 2 Scudi, insieme al dittico di monete oro proof da 20 e 50 euro, celebra le architetture del territorio sammarinese: sul recto presenta lo stemma della Repubblica di San Marino realizzato da Antonella Napolione; mentre sul verso vi è una vista prospettica del Santuario della Beata Vergine della Consolazione di Giovanni Michelucci ad opera dell’artista Arno Ludwig.

moneta michelucci a San Marino

moneta michelucci a San Marino

La Chiesa, costruita su progetto di Michelucci a partire dal febbraio 1964, presenta una pianta trapezoidale irregolare con una serie di percorsi interni che si sviluppano attorno all’aula principale. L’accesso avviene mediante un nartece dal quale si dipartono due percorsi: uno conduce al piano del matroneo; l’altro prosegue lungo il sagrato conducendo all’aula inferiore.

In tutto il complesso ricorrono alcuni degli archetipi michelucciani, come la copertura plasmata a tenda o i percorsi interni ed esterni, rendendolo un luogo destinato alla comunità e alle relazioni sociali, quasi fosse una piccola città che favorisce il dialogo interiore ed esteriore.

L’iniziativa rientra nell’ambito della tradizione numismatica sammarinese iniziata nel 1862, anno in cui la Repubblica di San Marino sigla con il Regno d’Italia la convenzione monetaria che gli consente di esercitare il diritto di avere proprie monete. Al 23 ottobre dell’anno successivo risale la prima moneta di San Marino bianco-azzurra: un pezzo di rame di 5 centesimi, emesso in soli 280 esemplari. La convenzione prevedeva che la moneta sammarinese potesse avere corso anche in Italia, a condizione di avere stesso “titolo e peso” di quelle d’oltre confine.
Ad oggi, tali condizioni sono rimaste intatte: in questo modo la moneta di San Marino è sopravvissuta all’avvento dell’Euro, nonostante il “Titano” non figuri tra gli stati membri dell’Unione Europea.

Specifiche tecniche

Data di emissione: 13 ottobre 2016
Valore: 2 Scudi
Oro: 900/000 proof
Peso Legale: gr. 6,451
Diametro: mm. 21
Tiratura massima: 750 esemplari
Autore del bozzetto (dritto): Antonella Napolione
Autore del bozzetto (rovescio): Arno Ludwig
Bordo: zigrinato
Coniazione: I.P.Z.S., Roma


Info: Azienda Autonoma Filatelica e Numismatica della Repubblica di San Marino

Archivio Disegni Michelucci: Santuario della Beata Vergine della Consolazione, Borgo Maggiore (San Marino) 1961-1967

CONDIVIDI